Monteriggioni: un tuffo nel Medioevo.

18:23:00

Esiste un luogo tra Firenze e Siena che sembra uscito da una favola: 
Monteriggioni.
Suggestivo contesto di film come Il Gladiatore, Amici miei, Io ballo da sola, Il paziente inglese e di pubblicità della Mulino Bianco con Depardieu, questo piccolo borgo sembra davvero un set cinematografico, sembra finto.

Situato nel cuore della Toscana, è ideale per chi desidera trascorrere del tempo fuori Firenze e ammirare questa parte della regione.



Io l’ho visitato qualche domenica fa dopo aver trascorso una giornata a Siena, che dista solo sette chilometri.
La combo Siena- Monteriggioni in un weekend è risultata davvero vincente!
Mi ha permesso di fare una gita fuori porta non troppo impegnativa- sabato e domenica-  ( partenza da Firenze), assaporando l'atmosfera di due borghi unici.
Siena già la conoscevo perché ho frequentato per alcuni mesi la sua Università di Giurisprudenza per un master, perciò mi ricordavo le sue stradine e il percorso da fare per visitarla.
Mi sono stupita di come niente fosse cambiato e di come, dopo tutto, fosse facile perdersi.

Il Sabato in cui sono stata io era aperto l’Orto Botanico. Una sorpresa meravigliosa! Ho scoperto un luogo di pace e serenità nel centro di Siena. Verde e Natura al riparo dalla ressa. Ci vorrebbe un articolo dedicato da quanto mi è piaciuto! 

Ti potrebbe interessare: Visitare Siena in un giorno: il mio itinerario con consigli ad hoc.



Ma torniamo a Monteriggioni.
Fu costruito nel 1200 dai senesi come baluardo di frontiera contro la rivale Firenze, riuscendo a garantire per secoli l’indipendenza della Repubblica di Siena.
Le sue mura sono imponenti e costellate da quattordici torri. La torre dell’entrata principale è rivolta in direzione di Roma.

Si pensa che in passato, fosse dotata di un ponte levatoio che doveva permettere il passaggio su un, ormai scomparso, fossato esterno.



Una volta entrati, sulla vostra destra, potete fare il ticket per visitare e percorrere parte delle mura che circondano tutto il borgo, (il biglietto costa 2 euro, se non ricordo male).

Non aspettatevi una lunga passeggiata, (sono solo 570 metri), ma vi consiglio di percorrerle comunque anche solo per godere della vista a (quasi)  trecentosessanta gradi su tutta la collina sottostante.




Il borgo medievale è davvero raccolto ed è facilmente godibile in una mattinata.
La presenza della cinta muraria in pietra, rende Monteriggioni uno di quei luoghi che sembrano essersi fermati nel tempo. Il borgo che vediamo oggi è praticamente quello originario.

Ciò che rende indimenticabile questo borgo è la storia che si respira ad ogni passo, la cura nei dettagli che si scorge nelle piccole cose- dai fiori colorati sulle finestre dei negozi alla pulizia delle strade- e il contesto meraviglioso in cui si trova.




È molto difficile perdersi per le stradine di Monteriggioni, perché è davvero raccolto.
Ad abbellire il paesino ci sono tanti negozietti molto curati. La maggior parte sono specchietti per allodole, offrendo prodotti tipici non proprio economici. 
Altri ancora sono specializzati in home decor ed abbigliamento. Ma ripeto, non sono economici. I turisti inglesi ne vanno comunque pazzi.

QUANDO ARRIVA UN CERTO LANGUORINO:


Dopo aver passeggiato e scoperto le meraviglie di questo luogo, accomodatevi su uno dei tavolini all’aperto della piazza principale e godetevi un bell’aperitivo!

Se non volete spendere troppo pranzando al ristorante, sempre in piazza, c’è una gastronomia favolosa che prepara panini al momento. Un bel panino con il prosciutto crudo è stata la mia soluzione.



Indirizzi e info’ utili
Ho soggiornato per il mio weekend (romantico) all’”Hotel Il Piccolo Castello”, una struttura immersa nel verde, a cinque minuti di distanza da Monteriggioni, con piscina e colazione inclusa. Consigliato!

Ho mangiato un’ottima cena all’ “Osteria Bottega di Lornano”. Vi consiglio gli affettati della loro fattoria, la pasta fatta in casa e il piccione!

Fuori dalle mura di Monteriggioni c’è un comodo parcheggio, tre euro tutto il giorno.

La festa medievale: Se siete amanti dell’epoca medievale, a Monteriggioni potete riviverla ogni anno nel periodo estivo (27-28 giugno, 3, 4, 5 e 10, 11, 12 luglio 2015). Per l’occasione, gli abitanti si agghindano con gli abiti d’epoca ed interpretano vari personaggi, dai soldati che presidiano le porte di ingresso ai saltimanchi che danno spettacolo, ai frati che copiano i manoscritti. In questi giorni di festa l’ingresso dentro il borgo è a pagamento.

Ti potrebbe interessare: Cosa vedere a Pistoia, la Capitale della Cultura 2017.



Spero l’articolo ti sia piaciuto, se ti va condividilo!

Ti aspetto su

FACEBOOKTWITTER-INSTAGRAM- SNAPCHAT.

You Might Also Like

5 commenti

  1. ma questi bei posti li trovi tutti te ?
    Manlio

    RispondiElimina
  2. Il tuo blog mi incanta ogni giorno di più. Monteriggioni è un gioiello!! Complimenti!

    RispondiElimina
  3. Monteriggioni è una perla della Toscana. è unica !!! un saluto dalla Sicilia,
    Giuse

    RispondiElimina
  4. Foto bellissime e anche i tuoi commenti molto acuti. Brava ne aspetto altri

    RispondiElimina
  5. Sembra proprio tu abbia trascorso un bellissimo weekend. Monteriggioni è veramente un bel paese. e siena...bellissima

    RispondiElimina

Grazie della tua visita,

Se vuoi lascia un commento qui sotto:)