# 8 La magia di Formentera: le spiagge più belle, itinerari e consigli.

20:06:00

Oggi a parlarci di Formentera è la mia amica Erika, una ragazza che per tanti anni ha vissuto quest’isola non solo come turista.
Erika ci racconta quali sono le spiagge da non perdere, gli itinerari più suggestivi e ci dà tanti consigli utili per trascorrere al meglio una vacanza su quest’isola conosciuta da molti unicamente per essere presa d’assalto da noi italiani.

Tramonti meravigliosi, mare cristallino e un’atmosfera magica: questo e molto altro è Formentera.

Scopriamola con l’ottava intervista della rubrica “Intervistando i Viaggiatori”.
Se volete partecipare anche voi e raccontarmi un vostro viaggio o esperienza all’estero,  scrivetemi!;)




1)   In che zona consigli di alloggiare a chi va a Formentera per la classica vacanza estiva?
Formentera, nonostante abbia una superficie abitabile relativamente scarsa, offre una grande varietà di paesaggi; ogni singolo centro ha una sua identità diverso l’uno dall’altro.

A mio parere, la zona migliore è Sant Francesc, un piccolo centro urbano caratterizzato dalla tranquillità del vicinato, dove convivono i payès, ovvero gli abitanti nativi dell’isola, i mille italiani che ormai sono residenti da anni sull’isola e quel turismo che cerca la tranquillità e la vera essenza di Formentera.

Non possiamo tralasciare Es Pujol per il turista più mondano e San Ferran altro piccolo centro caratterizzato dalla sua magia artistica, però meno movimentato.

2)   Quali sono le tre spiagge assolutamente da non perdere?
A Formentera il paesaggio è a dir poco caraibico, le spiagge sono bianche ed il mare è azzurro cristallino. Scegliere tre spiagge forse è un po’ riduttivo perché l’isola è grande. La scelta è complicata.
Eccone tre, ma attenzione non è una classifica! ;)



1-    Illetas o Levante
È senza dubbio la spiaggia più bella di Formentera. L’acqua è cristallina e la vista mozzafiato. La sua lunga distesa disegna una lunga lingua nella morfologia dell’isola e finisce a Espalmador, un isolotto disabitato, famoso per i suoi fanghi.
Prima di arrivare ad Espamaldor, attraverserete un vero e proprio museo di totem. La pecca di questa spiaggia è che è sempre molto affollata e, facendo parte del Parco Naturale Ses Salines, è necessario pagare un biglietto per accedervi.

2-    Calò d’es Morts
La traduzione esatta è “cala dei morti”. Non è facilissima da trovare perché dispersa tra i sentieri di terra che caratterizzano l’isola. La caletta è molto piccola, l’acqua del mare trasparente e spesso capita di nuotare tra banchi di pesci. Purtroppo in questi ultimi anni si è fatta molto famosa e dunque, talvolta, è difficile addirittura trovare posto.

3-    Cala Saona
Calla Saona è una piccola cala dal mare splendido e l’acqua bassa. È riparata dal vento per questo è famosa per essere la spiaggia più adatta alle famiglie.
È molto piccola, sembra quasi un’oasi. Inoltre la sua parte rocciosa è famosa per le sue grotte ricche di fauna e flora marina. È consigliata per chi ama le immersioni e le escursioni in kayak.
Il tramonto in questa caletta è mozzafiato e si possono ammirare le coste delle Isole di Es Vedrà e di Es Vaedranell.




3)   Qual è il periodo migliore per andare?
Il miglior periodo per vivere l’isola e la sua vita (turistica) è da maggio a settembre, mentre il miglior periodo per vivere l’isola in tutta la sua bellezza, quando torna ad essere selvaggia e spopolata come nella sua vera natura, è ottobre e aprile.



4)   Che cosa consigli a chi vuole trovare un lavoro stagionale a Formentera?
Beh iniziare a muoversi con anticipo. Gli staff  iniziano a cercare già da gennaio/febbraio.

5)   Quando vivevi lì dove ti piaceva trascorrere il tempo libero?
Passavo le giornate tra spiagge stupende, posti segreti e boschi dove praticare yoga e meditazione.


6)   Tre pregi e tre difetti dell’isola.
Cambiamo domanda in sei pregi dell’isola?!
I tramonti, le albe, l’energia positiva, il mare, lo yoga, la natura…la magia di questo posto è inspiegabile.

7)   Che itinerario consigli per chi ha una settimana a disposizione?
Formentera è piccola ma offre tante cose da fare.
Io consiglio: visitare i due fari e vedere i rispettivi tramonti e albe, fare un’immersione per vedere le meraviglie sottomarine, camminare per il percorso romano che unisce Es Calo alla Mola e il Camì de Ses Illetes per ammirare la bellezza delle saline, il colore rosa che circonda la natura e si scontra con i colori del cielo al tramonto e all’alba.
Cantare a squarciagola al Bar Blu nelle sere d’estate, percorrere tutte le spiagge per innamorarsi di ognuna di loro, non perdersi il tramonto al chiosco Pirata Bus, la paella della domenica al ristorante Pelayo, praticare una classe di yoga nei boschi, immersi nella natura, andare a Espalmador e farsi i fanghi, andare ai mercatini hippy della Mola e al ritorno fermarsi a San Ferran per conoscere tutti gli artisti dell’isola che si ritrovano davanti alla storica Fonda Pepe dove dovete un bere de Hierbas per concludere in bellezza la vostra vacanza.




8)   Ci consigli un posto magico sconosciuto ai turisti?
Se è magico e sconosciuto così deve rimanere…qui non ci sono consigli! ;)

9)   Formentera è conosciuta anche per i suoi itinerari naturali, ce ne consigli uno?
Camì de Dalt de Porto Salè.
Il cammino unisce Sant Francesc con la strada che va verso Porto Salè. È suggestivo perché lungo il percorso incontri il “Mulino de Sa Miranda” e perché durante la camminata c’è una vista con panorama stupendo.

10)   Il tuo locale preferito?
Terrazza Aigua Sushi: il miglior sushi dell’isola con il miglior sushiman…grande Andres!!

11)                    Tre parole per descrivere l’isola.
Magia. Paradisiaca. Contraddittoria.

Grazie Erika!:)

Come arrivare a Formentera: "dall'Isola di Ibiza dove si può giungere o in aereo o via mare dai diversi porti della penisola: Valencia, Barcelona e Denia. La compagnia di trasporto marittimo Balearia collega il porto di Denia e quello di Formentera direttamente.
Arrivati ad Ibiza, per andare al porto di La Savina - l'unica via d'entrata e d'uscita dell'isola - esistono varie compagnie di trasporto marittimo che realizzano il tragitto tutti i giorni della settimana con differente intensità oraria a seconda della stagione.
La navigazione tra il porto di Ibiza e quello di La Savina dura 25 minuti circa e trascorre tra i numerosi isolotti situati fra le due isole: Espalmador, Penjats, Malvins, Porcs..." 
Trovate tante informazioni utili sul sito ufficiale di Formentera: qui.
Spero l’articolo ti sia piaciuto, se ti va condividilo!
Ti aspetto su
FACEBOOKTWITTER-INSTAGRAM- SNAPCHAT.


You Might Also Like

0 commenti

Grazie della tua visita,

Se vuoi lascia un commento qui sotto:)