II° meeting Travel365: un weekend di formazione e condivisione in Romagna

12:46:00

Il confronto, la condivisione di idee e progetti, la passione. Sono stati questi gli ingredienti principali del secondo meeting organizzato dal super team di Travel365 a Bellaria Igea Marina nell’accogliente location dell’Hotel San Salvador
Due giorni e mezzo di formazione legata al mondo del blogging, attività divertenti e tante tante chiacchiere.



Le aspettative vs la realtà: 
Sono onesta, ogni volta che partecipo ad eventi per blogger parto sempre un po’ scettica, senza grandi aspettative. Riunire tante persone che non si conoscono per quasi tre giorni nello stesso luogo può provocare dinamiche di grande affiatamento così come di apatia, se non scattano le giuste connessioni. 
In questo caso le connessioni sono scattate eccome. 
Ho trovato un’energia incredibile, tanta voglia di fare ma soprattutto di credere nei propri progetti. 
Una voglia quasi irrefrenabile di creare, costruire. 
Di non arrendersi, ma di arrivare a quella meta che ognuno di noi custodisce nel cassetto dei sogni. 
Dovrei lasciare le conclusioni alla fine, ma lo dico subito: sono tornata a casa carica di energia, l’energia quella bella che non vedi l’ora di convertire in qualcosa di tuo, in qualcosa di bello, che ti faccia sentire bene.
Sono tornata a casa credendo un pochino di più in me stessa.

Una sensazione così difficile da provare dopo solo due giorni, no?

Che cosa abbiamo fatto durante il weekend?
Durante il weekend ci siamo messi alla prova in tanti modi diversi e superato tante piccole sfide. 
Forse, la prima tra tutte, e chi è all’inizio un po’ timida come me mi può capire, è stata quella di lanciarsi nella conoscenza di nuove persone. Buttarsi a capofitto nella vita degli altri e raccontare un po’ di se stessi a perfetti sconosciuti. 
Vi dico la verità, la prima fase di conoscenza è una delle mie preferite. Perché fin dai primi momenti si capisce la predisposizione all’altro di ciascuno di noi. 
E poi si sa, a tavola è tutto più semplice.
Riunirsi intorno alla tavola dell’Hotel San Salvador a colazione, a pranzo e cena ha fatto sì che ognuno si sentisse parte di qualcosa di bello (e di buono) e che potessimo provare una cucina fatta con amore. 
Abbiamo mangiato tantissimo, tra piatti tipici romagnoli, come le piadine e le tagliatelle della Signora Mirella, i formaggi de La Centrale del Latte di Bellaria, le pizze appena sfornate, i bomboloni di mezzanotte e altre mille specialità da leccarsi i baffi! E di questo non posso fare altro che dire Grazie! 

Photo Credit: Valentina World in My Eyes

Ma il II° Meeting Travel365 non si è ridotto solo allo sfrigolio di forchette e coltelli, è stato un susseguirsi di attività specialmente di formazione: come i panel mattutini timonati da Cristiano Guidetti per quel che concerne il mondo del blogging e da Vito, Francesco e Vincenzo che ci hanno guidato nel magico mondo della SEO e di Google Search Console
Nozioni che, se anche conosciute, si sono rivelate molto interessanti e utili.

Ho apprezzato tantissimo la disponibilità di Cristiano verso ciascuno di noi. 
C’era la curiosità nei suoi occhi nel sapere che cosa avevamo in mente. 
C’era la disponibilità nel consigliarci la strada giusta e l’intelligenza di mettersi in gioco insieme a noi. 

Abbiamo partecipato ad una strepitosa cooking challenge preparando le torte tipiche della nostra regione con tanto di assaggi di fronte ad una spietata giura, abbiamo partecipato agli speedy meeting per presentare al meglio il nostro blog e avere così chiara la nostra nicchia di riferimento e i nostri obiettivi, ed infine abbiamo partecipato al mitico Travel Quiz che ci ha fatto morire tutti dal ridere. 
Non sono mancate le risate in riva al mare, i caffè in compagnia, le passeggiate digestive lungo il corso di Igea Marina, le idee improvvise e i momenti di grande ispirazione. 

Photo Credit: Valentina World in My Eyes

Il momento che ho preferito in assoluto è stato il pomeriggio dedicato al dibattito nel patio dell’hotel. 
Ciascuno di noi ha avuto la possibilità di esporre il proprio progetto e di fare domande a Cristiano e al team Travel 365. 
Nell’aria si percepiva nitida un’energia di condivisione e una carica che non vedeva l’ora di esplodere mettendo in pratica le idee appena nate.

Photo Credit: Valentina World in My Eyes

E per finire, la gita fuori porta a Santarcangelo di Romagna
L’ultimo giorno di meeting abbiamo visitato il borgo di Santarcangelo di Romagna, a meno di 15 minuti di auto da Igea Marina. 


Ad accoglierci una cittadina in fiore pronta a festeggiare l’evento “Balconi fioriti”, che per tutto il weekend ha letteralmente sommerso il borgo di piante e fiori colorati. 
Decisamente un bel benvenuto! 
Uno dei fiori all’occhiello di Santarcangelo di Romagna è l’elegante Piazza Ganganelli. Qui, oltre a La Fontana della Pigna ad opera di Tonino Guerra, è possibile ammirare l’Arco Ganganelli, dedicato al cardinale Lorenzo Ganganelli eletto Papa nel 1769. Ogni anno, sotto l’arco vengono appese delle grandi corna. La tradizione vuole che le coppie passino sotto le corna e se queste oscillano significa che uno dei due sta tradendo l’altro. Ovviamente durante il periodo dell’anno in cui si celebra l’evento tira sempre vento. 

La visita a Santarcangelo di Romagna ha avuto un fascino speciale per ciascuno di noi. 
Il merito è uno solo: Alberto, la guida turistica che ci ha preso per mano e ci ha condotti dentro la sua vita. 
Eh sì, perché la vita di Alberto, 76enne ironico e acuto, si intreccia con quella della sua città in ogni modo possibile. 
Durante la visita ci ha portato indietro nel tempo, a quando aveva 3 anni e per sfuggire dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale visse sei mesi all’interno di tunnel scavati nel sottosuolo.
Oggi quei cunicoli scavati in arenaria e argilla, bui e umidi, dove vivevano decine di famiglie con bambini, che attraversano le viscere del borgo sono erroneamente conosciute come le Grotte Tufacee di Santarcangelo di Romagna. 
La storia di Alberto è emozionante e la sua ironia nel raccontarla la rende ancora più commovente e vicina.
Dopo la visita alle Grotte, siamo saliti fino alla cima di Santarcangelo, percorrendo la cosiddetta "Via dell'Amore" e arrivando alla Rocca Malatestiana si intravede in lontananza San Marino.


Santarcangelo di Romagna è costellato da balconi fioriti, viuzze colorate, porticine e tanti scorci da cartolina. Un delizioso borgo medievale dove trascorrere una giornata in spensieratezza.

Grazie!
Se questo weekend ha avuto successo per ciascuno di noi è merito unicamente ai ragazzi di Travel365 e alla disponibilità infinita dell’Hotel San Salvador. 
Vito, Vincenzo, Francesco, Marco, Giovanni ci hanno accolti fin dai primi istanti con un grande abbraccio e con tanti sorrisi. Persone genuine, competenti e gentili che hanno fatto di tutto per far sì che questo weekend fosse non solo utile ma anche divertente. 
Perciò grazie ragazzi! 

Spero l’articolo ti sia piaciuto, se ti va condividilo!

Ti aspetto su




You Might Also Like

0 commenti

Grazie della tua visita,

Se vuoi lascia un commento qui sotto:)