Leida, cittadina romantica vicino Amsterdam.

08:00:00

Skyscanner l'ha definita una delle 30 città più insolite d'Europa. Ed io aggiungo "da non perdere". Sto parlando di Leida, una romantica e spensierata cittadina, a pochi chilometri da Amsterdam.

Quando ho prenotato la mia vacanza ad Amsterdam avevo previsto di trascorrere una giornata nella campagna olandese, magari in sella ad una bicicletta, curiosa di scovare mulini a vento lungo la via. 
Gli ultimi giorni di vacanza però mi sono dovuta riorganizzare: 1) per la pioggia incessante, 2) una foto su instagram mi aveva incantata.
Così, dopo una mattinata trascorsa tra i musei più importanti della città, ho deciso di raggiungere quello scorcio nella fotografia. 

Ho deciso di partire per Leida, o Leiden.




Dopo nemmeno 35 minuti di treno (pulito, veloce, efficiente, e con wi-fi a bordo) dalla Stazione Centrale di Amsterdam, sono arrivata nella cittadina universitaria che ha dato i natali a Rembrandt e che mi ha davvero incantata.

Ho visitato Leida “ad istinto”, senza itinerari o programmi prestabiliti. 
L’ho percorsa tutta a piedi, capendo dopo qualche ora di quanto fosse raccolta. (Una giornata è più che sufficiente per visitarla.)

La sorpresa più bella l’ho avuta quando, cercando di capire da che parte andare, ho scorto in lontananza un mulino a vento! Potrà sembrare ingenuo, ma ha regalato un pizzico di poesia in più a tutto il pomeriggio. 

Come vi dicevo, Leida è conosciuta per essere frequentata da giovani studenti e per una delle università più antiche dei Paesi Bassi.
È molto allegra e rilassata e, se devo dirlo, un pochino meno elegante rispetto ad Amsterdam, ma non per questo da sottovalutare. 
Come la sua vicina di casa, anche Leida spicca per i suoi musei: da quello Nazionale di Storia Naturale a quello di Etnologia.


Da non perdere a Leida il corso principale, tra negozietti tipici e catene conosciute, dove ammirare il verde presente in tutta la cittadina e la sua tranquillità.

Mi sono persa nelle viuzze caratteristiche, tra casette colorate e chiesine che sembravano uscite da una fiaba.

Ho ammirato la cura nei dettagli, i gerani rosa e viola appesi ai lampioni lungo i canali ed i ponticini romantici perfetti per ammirare la città (ci sono ben 88 ponti a Leida!). Alcune imbarcazioni, suggestive e bellissime, sono adibite a ristoranti o pub!



Ho fatto merenda in uno dei tanti deliziosi caffè affacciati sui canali (Il Vlot grand cafè), tra la pioggerellina che iniziava a scendere e la malinconia di una vacanza meravigliosa che giungeva al termine. 

Leida è stata la ciliegina sulla torta. 

Una cittadina allegra e giovanile, che ha un tocchi di poesia sparsi qua e là. 

Ci ritornerei subito.

Tappa per chi è in vena di shopping: il centro commerciale Hema. Consiglio l’ultimo piano;-)


Avendo deciso all’ultimo momento di visitare Leida e andando completamente ad istinto, purtroppo ho mancato di visitare il suo famoso Orto Botanico. Pensate che è uno dei più antichi orto botanici al mondo! 
Mandatemi una foto se lo visitate, mi raccomando!;-)


Mi trovate anche su:


Volete scrivermi? carlotta.martellicalvelli[@]hotmail.com

You Might Also Like

0 commenti

Grazie della tua visita,

Se vuoi lascia un commento qui sotto:)