10 motivi per partire subito per Lisbona

17:28:00

Lisbona è una delle città più belle d’Europa, il suo spirito allegro e la sua atmosfera così genuina l’hanno resa meta di tantissimi turisti. Un weekend può essere la soluzione ideale per visitare Lisbona, ma sicuramente avrete voglia di tornarci e continuare ad esplorarla in ogni dettaglio.
Lisbona è una città dall’identità forte e decisa, che vi sorprenderà ad ogni scorcio, così colorato, così inaspettato. I colori, gli odori, la spontaneità della gente, la vita notturna, i meravigliosi panorami incorniciati dal fiume Tago, l’ottima cucina, renderanno la vostra visita indimenticabile.

Io ho avuto l’occasione di visitarla insieme ad altre fantastiche 15 travel blogger italiane con #sivalisbona. Un weekend all’insegna dell’amore per il viaggio e di tante risate. Vi ho già parlato tanto di questo bellissimo viaggio al femminile, ma potete leggere tutto qui.

Ringrazio ancora la grandiosa Sara di The Lost Avocado che ha tessuto le fila di questo bellissimo viaggio, Skyscanner e l’Ente del Turismo di Lisbona.




PRIMA DI PARTIRE PER LISBONA DOVETE SAPERE CHE:

Mettete in valigia scarpe comode: Lisbona è una città caratterizzata da un sali scendi continuo. Un po’ di fatica è da mettere in conto, ma volete mettere arrivare in cima ad uno dei tanti miradouro e godere di una vista panoramica meravigliosa?
Lisbona Card: è il pass turistico ufficiale che vi farà risparmiare tempo e denaro. Comprende viaggi illimitati gratuiti sui mezzi pubblici, accesso gratuito (e senza coda!) a ben 23 attrazioni e musei, sconti su vari tour, una mappa e una piccola guida di Lisbona.
La metro è il mezzo pubblico (pulito ed efficiente) che vi consiglio. Una volta atterrati, la metro si trova all’interno dell’aereoporto e in una ventina di minuti sarete in centro città.

10 MOTIVI PER FARE LA VALIGIA E PARTIRE SUBITO PER LISBONA:

1)   Passeggiare per Alfama e ammirare il panorama dal Miradouro di Santa Luzia.
L’Alfama è il più antico quartiere di Lisbona e sprigiona da tutti i pori un’atmosfera di altri tempi, semplice e genuina. L’Alfama è un sali scendi continuo tra via strette e caratteristiche, tra ciottoli e azulejos, panni stesi e profumo di sardine. Si trova sul pendio racchiuso dal Castello di Sao Jorge ed il fiume Tao. La vera anima di Lisbona risiede qui, ed è splendida. Oltre alla Cattedrale Sè, la più antica della città, da non perdere è il Miradouro di Santa Luzia: una terrazza sotto romantici portici incorniciati da fiorellini colorati che domina la città regalando una vista che difficilmente dimenticherete.



2)   Praça de D. Pedro IV, ovvero Piazza del Rossio.
Detta anche “Rossio”, Praça de D. Pedro IV, è il centro nevralgico di Lisbona. Incorniciata da eleganti edifici, tra cui l’ex palazzo dell’Inquisizione, oggi Teatro Nacional Dona Maria II, e la Stazione di Rossio, da questa splendida piazza si diradano le principali arterie della città e del quartiere della Baixa. A catturare però l’interesse dei suoi visitatori è sicuramente la pavimentazione a onde bianca e nera, chiamata Mar Largo. Al centro della piazza, infine, svetta la statua dedicata a Dom Pedro IV. Imperdibile!


Piazza Rossio
3)   Scattare decine di foto dall’Elevador de Santa Justa.
Per ammirare in tutto il suo splendore Lisbona, non potete perdervi la vista dall’Elevador de Santa Justa: un ascensore in ferro che in pochi secondi vi regalerà una vista straordinaria a trecentosessanta gradi sulla città. Macchina fotografica alla mano, mi raccomando! Oltre ad essere uno dei punti panoramici più visitati di Lisbona, l’Elevador de Santa Justa è anche un vero e proprio servizio pubblico, in quanto permette di raggiungere il Chiado, ovvero la parte alta della città. Si trova in Rua do Ouro, a pochi passi da Piazza del Rossio.

La vista dall'Elevador su Piazza Rossio
4)   Convento do Carmo.
Dopo aver fatto un giro sull’Elevador de Santa Justa, proseguite fino al Convento do Carmo, memoria del terremoto del 1755. La sua struttura, infatti, non è stata ristrutturata donando così al suo visitatore un impatto visivo davvero suggestivo. Le grandi arcate bianche sopravvissute al terremoto sono ormai a cielo aperto, creando un contrasto di colori davvero unico.

Convento do Carmo
5)   Lxfactory: la via della creatività.
Dedicato ai creativi e a chi ama sorprendersi, ai fanatici della street art, delle immense librerie e dei caffè stile hipster. LX Factory è stata una delle sorprese che Lisbona mi ha fatto in questo viaggio. Quasi mai segnalata nelle guide, questo cantiere creativo è stato il protagonista di un mio post. Eccolo qui.

6)   Aperitivo al Park e poi via nella movida del Barrio Alto.
Nel cuore del Barrio Alto nasce il rooftop bar più glamour di Lisbona, una terrazza dall’atmosfera giovane e rilassata dove sorseggiare un cocktail godendo di una vista panoramica strepitosa. Siamo al Park, siamo al settimo piano di un parcheggio auto un po’ sgangherato! Iniziate qui la vostra serata e proseguite poi tra le vie suggestive di questo Barrio, perdendovi tra la musica delle sue strade e arrivando al Miradouro di Santa Caterina. Anche qui l’atmosfera very easy non manca, tra ragazzi con la chitarra in mano, chiacchiere sul prato e panorama magnifico. Da queste parti non mancano nemmeno i ristorantini dove gustare le specialità locali.
Direttamente dal mio account instagram ;)

Miradouro di Santa Caterina
7)   Fotografare i colori di Lisbona: tra azulejos,  street art e casine colorate!
Ciò che mi ha colpito tanto di Lisbona sono stati i suoi colori. Una città coloratissima, allegra e sgargiante! Armatevi di curiosità e macchina fotografica e immortalate gli angolini più inaspettati, la street art, le casine blu, gialle e rosa, le porticine, i tanti fiori che decorano le case e i bellissimi azulejos che troverete lungo la strada. Non perdetevi poi la Rua Rosa di Lisbona, nel Barrio Alto. Un tappeto rosa che si dirada tra le botteghe tipiche, ponticini sospesi ed i locali che si animano di notte. Un’ondata di buonumore vi contagerà!

Street Art di Lisbona
Rua Rosa
8)   Assaggiare le bontà locali, tra pasteis de nata, baccalà e sardine.
Come si può andare a Lisbona e non assaggiare i dolcetti portoghesi alla cannella più famosi al mondo? Una tappa imperdibile per colazione o una bella merenda è la Antigua Confeitaria de Belèm, a pochi passi dal Mosteiro dos Jeronimos. Si dice che proprio qui abbiano inventato i pasteis de nata!
Un’altra tappa culinaria da non perdere è il Mercado do Ribera, un bellissimo mercato al coperto circondato da decine di stand dove gustare le specialità portoghesi, tra cui le famose sardine ed il baccalà.

Sardine ovunque!
9)   Scoprire il quartiere Belèm.
Non puoi dire di essere stato a Lisbona se non hai visto il quartiere di Belèm, direttamente affacciato sul mare e ricco di musei. Oltre ad essere qui la famosa pasticceria di cui vi parlavo al punto 8, Belèm è nota soprattutto per la Torre de Belèm oggi patrimonio dell’UNESCO, per l’affascinante Monsteiro dos Jerònimos (che vi consiglio) ed il Monumento alle Scoperte situato proprio sulla riva del fiume Tago.

Il monumento delle Scoperte
10)                    Fare un giro sul Tram 28.
Vera e propria attrazione turistica, il Tram 28 unisce vari punti di interesse di Lisbona, dandovi in meno di un’ora una panoramica completa (o quasi) della città.
Sedetevi su una delle sedie di legno sgangherate e godetevi la città da un punto di vista certamente diverso ed irresistibile. Sarà come fare un viaggio indietro nel tempo!
Durante il giorno ci sono 4 corse all’ora, 6 nelle ore di punta. Il percorso del Tram 28 inizia da Praca Martin Moniz (zona Biaxa),  passando per lo storico quartiere Alfama, i quartieri della Baixa, del Chiado, del Barrio Alto e finisce alla stazione di Campo Ourique. (Essendo molto turistico, fate attenzione ai borseggiatori).


Il Tram 28 a spasso per l'Alfama

Vuoi saperne di più di #sivalisbona, il viaggio delle Travel Blogger italiane? Leggi qui.
Vuoi vedere il video del nostro weekend a Lisbona? Clicca qui.
Vuoi immergerti nell’anima più creativa di Lisbona? Leggi qui.

Spero l’articolo ti sia piaciuto, se ti va condividilo!
Ti aspetto su
FACEBOOKTWITTER-INSTAGRAM- SNAPCHAT.

You Might Also Like

4 commenti

  1. Ho solo vaghi ricordi d'infanzia di Lisbona per cui vorrei tornarci molto presto. Inizierei salendo sul tram 28 e visitando il Convento do Carmo è affascinante. Ottimi suggerimenti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima scelta Roberta. Con il tram 28 ti immergi subito nell'atmosfera portoghese avendo una bella panoramica della città. Il Convento do Carmo è un luogo speciale!:) grazie per essere passata da qui :)

      Elimina
  2. Quanto avrei voluto partecipare a #sivalisbona! Purtroppo, causa esami, non è stato possibile.. magari il prossimo anno si! :) Io amo osservare le città dall'alto e a quanto pare Lisbona ha dei bellissimi punti panoramici. Deve essere ottimo visitarla a giugno..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisa! Lisbona ha tantissimi punti panoramici uno più bello dell'altro. Si potrebbe ipotizzare un itinerario unicamente per ammirarli tutti, da quanti ce ne sono!
      Non vedo l'ora che un altro #siva possa prendere vita, sarebbe bello partecipare insieme! :)

      Elimina

Grazie della tua visita,

Se vuoi lascia un commento qui sotto:)