Casa Vicens a Barcellona: il primo capolavoro di Gaudì

18:28:00

Durante il mio ultimo viaggio a Barcellona ho avuto l’imperdibile occasione di visitare Casa Vicens. Probabilmente questo nome non vi dirà niente, ma si tratta della prima opera maestra di Gaudì, genio del modernismo catalano. 
Casa Vicens rappresenta un vero e proprio preludio delle opere posteriori più famose del grande architetto, come Casa Milà, Casa Batllò e Park Güell.

Devo ammettere che quando l’ho visitata sono rimasta a bocca aperta. I dettagli e le forme che Gaudì è riuscito a creare sono un tripudio di fantasia inaspettata e colori meravigliosi.

Andiamo alla scoperta di Casa Vicens a Barcellona tra curiosità, fotografie e tutte le informazioni per visitarla al meglio! 

Che cosa vedere a Barcellona



Casa Vicens a Barcellona: la sua storia e tanta natura.
Quando Manuel Vicens i Montaner, agente di cambio e mediatore, affidò a Gaudì il progetto e la costruzione della sua residenza estiva, l’architetto più famoso di Barcellona aveva solo 31 anni. 
Nonostante fosse il suo primissimo progetto, Gaudì anticipò il Modernismo Catalano, movimento che rivoluzionerà negli anni successivi tutto il panorama architettonico di Barcellona. 
Casa Vicens rivela palesemente l’elemento che da ora in poi contraddistinguerà tutte le opere di Gaudí, ovvero il suo richiamo dominante: la Natura. 
È proprio a Casa Vicens che possiamo scoprire il coraggio e l’audacia di quel Gaudì che noi tutti conosciamo. 

Casa Vicens è stata costruita tra il 1883 e il 1885 come casa di villeggiatura estiva della famiglia Vicens nella caratteristica cittadina di Gracia, (oggi uno dei quartieri più trendy della città).
Nel 1899 venne acquistata dalla famiglia Jover, che la trasformò nella propria residenza principale. 
Nel 1925 fu divisa in tre appartamenti, uno per piano, dall’architetto Joan Baptista Serra de Martinez. 
Nel 2005 fu dichiarata Patrimonio dell'Umanità da parte dell’UNESCO, mentre nel 2014 fu comprata dalla Banca di Andorra MoraBanc. Quest’ultima iniziò enormi lavori di restauro che ebbero fine solo nel 2017, anno in cui fu finalmente aperta al pubblico. 
In questi due anni di apertura, Casa Vicens è entrata tra i must see da vedere assolutamente a Barcellona!

Casa Vicens è un tripudio di contaminazioni di stili e tecniche: catalane, giapponesi, arabe e inglesi. 

Che cosa vedere a Barcellona

Casa Vicens a Barcellona: iniziamo la visita!
Come già anticipato, Casa Vicens si trova nel quartiere Gracia, a nord di Barcellona. Dovete sapere che questo caratteristico quartiere era un tempo una cittadina indipendente. 
Oggi Gracia è un insieme di stradine e piazzette affascinanti, di botteghe tipiche, gallerie d’arte e negozietti indipendenti. Gracia è un luogo di incontro molto speciale che ci riporta indietro nel passato, trascinando con se un’anima da paesino che tanto affascina i suoi visitatori.
Visitare Casa Vicens vi dà l’occasione di perdervi anche in Gracia e esplorare una zona di Barcellona che forse non avreste preso in considerazione. 

Che cosa vedere a Barcellona

  • Il Gardino di Casa Vicens: dopo aver oltrepassato la ringhiera di ferro che tanto ricorda la forma di foglie di palma, vi si staglierà dinanzi agli occhi il raccolto e rigoglioso giardino di Casa Vicens. È proprio da questo giardino, ricco di fiori e piante, che Gaudì ha tratto la massima ispirazione per moltissimi dei dettagli che contraddistinguo Casa Vicens. Dalle piastrelle con il simbolo del garofano, alle foglie che adornano le pareti della sala da pranzo, è la natura l’elemento principale di Casa Vicens. Gaudì si guarda intorno, si lascia avvolgere dalla flora e dalla fauna mediterranea, portandole nelle forme e nei colori che contraddistinguono Casa Vicens. Nel giardino abitano infatti palme Phoenix e Trachycarpus, piante rampicanti, magnolie e rose. 

Curiosando per i brevi sentieri del giardino, vi imbatterete anche nel tempietto di Santa Rita, costruito nel 1927. Ogni 22 maggio si celebra la messa in onore di Santa Rita e si benedicono le rose del giardino, una tradizione che fa parte della storia della casa e del quartiere di Gràcia. Proprio il 22 maggio, durante questa occasione, vi è l’ingresso gratuito a Casa Vicens.
Oggi il giardino ospita anche un bar caffetteria dove concedersi una pausa prima di iniziare la visita.

Non perderti altri luoghi fuori dai percorsi turistici! Leggi il mio articolo con 6 luoghi da non perdere fuori dai percorsi turistici!



  • Il piano terra di Casa Vicens è il cuore della casa, costituito da tre spazi connessi tra loro: il soggiorno, la veranda e la sala per fumatori. Tutti gli interni di Casa Vicens riflettono l’esterno della casa, tra motivi vegetali, fiori e uccelli in volo, creando così un parallelismo magico! 

Che cosa vedere a Barcellona

Una volta dentro Casa Vicens vi sembrerà di entrare in una dimensione fantastica, fuori dalla realtà. Qui a fare da padrone sono forme inedite e richiami, ancora una volta, della natura. 
La sala da pranzo costituisce lo spazio centrale della casa, caratterizzata da motivi vegetali che decorano il soffitto e le pareti. 
Il camino è rivestito da piastrelle di ceramica, componendo una vera e propria opera d’arte.  
A destare però curiosità è la bellissima veranda. Una zona semiaperta connessa con la sala da pranzo. Da qui, attraverso una parete decorata, è possibile intravedere il giardino. 
Un luogo perfetto per rilassarsi ed entrare in contatto con la natura. 
Da ultimo, sempre al piano terra, la particolarissima sala fumatori con richiami arabi e orientali. La sala fumatori è lo spazio che un tempo utilizzavano gli uomini per riunirsi e discutere. Si tratta di una delle stanze più particolari di Casa Vicens: una vera oasi orientale, che tanto mi ha ricordato il Marocco, con pareti dal blu intenso e un soffitto policromo.




Sala fumatori Casa Vicens a Barcellona


  • Il primo piano di Casa Vicens: saliamo le scale, aggiunte durante la fase di restauro, e raggiungiamo il primo piano della casa. È qui che gli abitanti dedicavano le loro ore al riposo. Al primo piano, infatti, si trovano le stanze più intime e private dalla famiglia: due camere da letto, il bagno e un salotto. Anche il primo piano regala scenari e simbolismi dedicati alla natura che adornano le pareti e i soffitti. Bellissime le travi del soffitto che riproducono foglie di vite, così come le piante rappresentate sulle pareti delle stanze da letto che accolgono il visitatore trasportandolo in un giardino segreto. 


  • Il secondo piano di Casa Vicens: era un tempo destinato al personale di servizio; oggi ospita l’esposizione permanente di Casa Vicens, i cui contenuti offrono al visitatore una visione globale di tutto ciò che ha visto o che vedrà durante la sua visita, a seconda del percorso che sceglie di seguire, ascendente o discendente. 
Questo sottotetto con travi di legno è la parte che ha subito più modifiche durante il restauro della casa. Oggi è uno spazio aperto luminosissimo dove conoscere e scoprire la storia di Casa Vicens.

  • La terrazza/tetto di Casa Vicens: è il primo tetto accessibile di Gaudì! Un belvedere sui tetti colorati delle case di Gracia. La terrazza, raccolta ma bellissima, è caratterizzata da quattro cupole in mattoni, che un tempo fungevano da copertura per i camini della casa. Queste strutture, come la facciata, sono rivestite di piastrelle ceramiche bianche e verdi e mostrano l’influenza dell’architettura islamica e orientale sull’opera di Gaudí. 


Lo devo proprio ammettere, non è stato semplice provare a descrivere a parole la bellezza, i colori e gli ornamenti che compongono Casa Vicens. Probabilmente, Casa Vicens rappresenta uno di quei luoghi da vedere con i propri occhi per scoprire, poco a poco, lentamente, il lavoro di Gaudì che ha portato alla sua realizzazione.
La visita di Casa Vicens può durare anche poco tempo. Non lasciatevi trasportare dalla fretta, ma concedetevi tutto il tempo necessario per osservare e venire rapiti in un mondo fantastico e magico, come pochi ve ne sono al mondo.

Visitare Casa Vicens: tutte le informazioni!
- Dal 1 aprile 2019 al 14 ottobre 2019; Dal lunedì alla domenica, dalle 10:00 alle 20:00. Ultimo ingresso 18:40h
- Dal 15 ottobre 2019 al 31 marzo 2020- Lunedì, dalle 10:00 alle 15:00. Ultimo ingresso 13:40. Dal martedì alla domenica, dalle 10:00h alle 19:00h. Ultimo ingresso 17:40h
Giorni di chiusura: 25 dicembre, 1 e 6 gennaio.
Giorno speciale: 31 dicembre fino alle 17:00.

Ingresso gratuito: il 22 maggio, Santa Rita.

Quanto costa entrare a Casa Vicens?
  • Intero 16 euro, over 65 14 euro, studenti dai 12 a 25 anni 12 euro, Membri di famiglia numerosa 14 euro, Bambini fino a 11 anni Gratis.
  • Supplemento visita guidata (a persona) 3,50 euro.

Dove si trova Casa Vicens?
Carrer de les Carolines, 20-26- 08012 Barcellona

Come arrivare a Casa Vicens?
Metro, stazione Fontana (L3); stazione Lesseps (L3).
FGC, stazione Gràcia (L6, L7, S5, S55, S1, S2).
FGC, stazione pl. Molina (L7).
FGC, stazione Sant Gervasi (S5, S55, L6).
Autobus: linee 22, 27, 32, 87, 114, N4, V17.
Autobus turistico: linea blu.

NEWS!
Mi ha informato il reparto marketing di Casa Vicens, che da oggi è possibile visitare la casa con una guida italiana: dal lunedì al venerdì alle 15.30.

Per qualsiasi altra informazione, vi invito a consultare il sito web ufficiale di Casa Vicens.

Spero che il mio articolo vi sia piaciuto e vi possa ispirare una visita a Casa Vicens! Se l’avete già visitata, lasciatemi un commento con la vostra opinione! Altrimenti scrivetemi se vi piacerebbe visitarla.


Nel frattempo ci vediamo su Facebook, Instagram e Twitter sulle pagine ufficiali di Una penna in Viaggio!

A presto!

Carlotta


You Might Also Like

0 commenti

Grazie della tua visita,

Se vuoi lascia un commento qui sotto:)